Goccia a goccia

Oggi sono tremendamente campanilista :mrgreen: Non so perché, ma stamane ho scritto al mio ex collega Carmine, che abita nel mio appartamento a Berlino per proporgli di prenderlo ufficialmente in consegna. Insomma, ho deciso di liberarmi del mio angolino a Charlottenburg. Nonostante Berlino mi manchi moltissimo, nonostante sono sicuro ci tornerò per passarci il resto della mia vita, nonostante non sappia ancora cosa succederà quando scadrà il contratto di lavoro ad Amsterdam, ho deciso di semplificare la mia situazione attuale liberandomi di una radice che complica inutilmente le mie future decisioni. Wow, mi tremano le gambe a pensarci, che emozione! Ma… goccia a goccia lascio i legami vecchi per costruirne di nuovi.

E rinasce ogni attimo il congegno fantastico
Che goccia a goccia fa un mare dentro me
La parola magica dev’essere semplice
Io sono qua e non sto certo a guardare

Advertisements

2 thoughts on “Goccia a goccia

  1. Lo so, lo so… Anche a me fa un certo effetto, ma diciamo che non ho voglia di tenermi quell’appartamento a tempo indefinito, si tratta comunque di una gestione di cui non ho voglia di occuparmi. O ci torno nell’immediato futuro o è meglio pensarci più in là.

Comments are closed.