Accattatevillo

Vi ricordate la pubblictà di Sophia Loren per il prosciutto Parmacotto? Se sì, guardate il calendario, siete vecchi! :mrgreen: Ma non è di vecchiaia che voglio parlare, bensì di stanchezza, che va di pari passo: pensate alla cottura che deve subire quel prosciutto, raddoppiatela, elevatela al quadrato, prendetene il fattoriale, ecco… io sono cotto così. Ieri ho partecipato al party aziendale che è stata una figata pazzesca, ma sono tornato a casa distrutto, oggi sono stato in giro tutto il giorno tra banca, posta, spese varie, abbonamento ai trasporti, ecc. ecc. Mi sono beccato pioggia, vento e sole cocente: non c’è stata un’ora completa con una condizione meteorologica stabile. Ora me cala la palpebra (come al solito le citazioni si sprecano)… e manca solo un quarto alle 10! (Jens direbbe che sono le tre quarti dieci).
Ci riaggiorniamo domani.

Advertisements

2 thoughts on “Accattatevillo

  1. E nel frattempo ti sei dimenticato di dire che ti sei fumato l’impossibile. Quante volte mi devo ripetere che la moquette è meglio lasciarla dove sta???

Comments are closed.