Articles

New York

In Music, Travels on May 7, 2006 by Pino

Come tutti i lettori di questo blog sapranno, la scorsa settimana sono stato a New York.

Ma io, si sa, non sono così diligente come il Grisa che mi ha gentilmente ospitato, così inizio a farvi leggere i suoi bei e simpatici post: Giuseppe landed!, Labour Day… passed unnoticed e Pilgrimage.

Al più presto troverete un racconto dettagliato delle mie esperienze newyorkesi e una lunga serie di fotine (oltre a quelle del Grisa).

Ne approfitto anche per proporvi una canzoncina della settimana… No, non si tratta di New York, New York che sarebbe anche poco originale😉. È invece una canzone degli U2 (e di chi altrimenti?) di un album, All that you can’t leave behind, che non mi è piaciuto proprio moltissimo, ma che contiene questo significativo pezzo, che chiaramente dedico a Luca:

In New York freedom looks like too many choices
In New York I found a friend to drown out the other voices
Voices on the cell phone
Voices from home
Voices of the hard sell
Voices down the stairwell
In New York, just got a place in New York

In New York summers get hot, well into the hundreds
You can’t walk around the block without a change of clothing
Hot as a hairdryer in your face
Hot as a handbag and a can of mace
In New York, I just got a place in New York
New York, New York

In New York you can forget, forget how to sit still
Tell yourself you will stay in
But it’s down to Alphaville

New York, New York, New York
New York, New York, New York

The Irish have been coming here for years
Feel like they own the place
They got the airport, city hall, concrete, asphalt, they even got the police
Irish, Italian, Jews and Hispanics
Religious nuts, political fanatics in the stew,
Living happily not like me and you
That’s where I lost you… New York

New York, New York
New York, New York

In New York I lost it all to you and your vices
Still I’m staying on to figure out my mid life crisis
I hit an iceberg in my life
But you know I’m still afloat
You lose your balance, lose your wife
In the queue for the lifeboat

You got to put the women and children first
But you’ve got an unquenchable thirst for New York

New York, New York
New York, New York

In the stillness of the evening
When the sun has had its day
I heard your voice a-whispering
Come away child

New York, New York

6 Responses to “New York”

  1. how sweet!

    il fatto che tutti i lettori del blog lo sanno e’ perche’ sono *io* i tuoi lettori?!
    comunque e’ molto cheap che posti le tue esperienze new yorkesi linkando al mio blog! :p
    prima o poi ti daro’ le foto … non ti preoccupare. ma tu alla fine ne hai fatte??? :p

  2. No, tra i lettori c’è anche tuo papà…
    Lo so che è cheap, ma in ogni caso avrei dovuto comunque mettere un link a quei post: giusto per dare rotondità al racconto😉
    Le mie foto sono in caricamento in questo momento… Ieri per la disperazione (all’1 ero ancora sveglio) non ne ho cancellate un sacco perchè non mi decidevo, così del tramonto sull’empire state building c’è per ora la cronaca secondo per secondo😀

  3. uh gia’ c’e’ anche mio papa’ … visto che il tuo blog lo puo’ leggere in italiano😉
    Dovresti iniziare a scriverlo in tedesco … :-p mmh non e’ una buona idea visto che poi non lo leggo piu’ e non ti commento piu’ i tuoi rari posts! :-p
    Comunque l’arcobaleno dietro il chrysler building: hai avuto un culo pauroso! O probabilmente poiche’ nessuno e’ cosi’ pazzo da salire sull’Empire State Bldg quando non ci sono almeno 10km di visibilita’😉

  4. sono anche io una lettrice…uffy!!!! non commenterò sempre ma almeno…leggo!!! un saluto…

  5. ps…finalmente ho preso i biglietti x i placebo ad azzano decimo… non propriamente vicino a dove sto io, ma niente in confronto ai tuoi viaggi no??

  6. Jackie! Ben tornata! In realtà… non pensavo leggessi con certa frequenza il mio blog. Tu, effettivamente sei pure un caso unico: noi non ci conosciamo eppure leggi il mio blog. Mi devo ricordarti di trattarti con molta più cura😀
    Vai di Placebo! Io mi sa che aspetterò la tournée invernale nelle arene, quest’estate ho già 2 megaconcerti a cui assistere…

Comments are closed.

%d bloggers like this: